Sotto attacco?

di Daniele Di Biasi

kim-jungIl 03 aprile 2013 l’esercito nord-coreano ha ricevuto il via libera per un attacco nucleare contro gli Stati Uniti d’America; il mondo libero è ufficialmente sotto attacco. Il comunicato dall’agenzia Bloomberg, che cita l’agenzia di Stato nord-coreana Kcna, riporta che le minacce statunitensi verranno “annientate da mezzi di attacco nucleare più efficaci, piccoli, leggeri e diversificati”. “La spietata operazione delle nostre forze armate rivoluzionarie ha superato a questo riguardo l’esame e la ratifica finale. Il momento dell’esplosione si avvicina veloce”. Venti di guerra tirano da oriente, una guerra ancora semi-sconosciuta all’uomo, distruttiva, cieca, tecnologicamente raffinata; una guerra nucleare. Il segretario della Difesa Americano Chuck Hagel classifica le minacce nord-coreane come costitutive di un “pericolo grave e reale” per questo verrà inviato quanto prima, presso la base americana di Guam, un sistema di difesa missilistico chiamato “Terminal High Altitude Area Defense (THAAD)” atto ad intercettare missili a corta, media ed intermedia distanza facendoli esplodere nei cieli. La tensione internazionale è sopra i livelli di guardia e anche i paesi vicini alla Repubblica Popolare nord-coreana prendono le dovute distanze. Il 9 ottobre del 2006 la Corea del Nord divenne di fatto il nono paese al mondo a possedere la Bomba Atomica effettuando un test nucleare il cui esito fu dichiarato incerto. Il 25 maggio 2009 fu condotto un secondo test sotterraneo che provocò un sisma di 4.5 gradi di magnitudo. Il terzo e ultimo test del 12 febbraio 2013 fu dichiarato dal governo come “pienamente riuscito” ed ebbe come effetto un terremoto di 4.9 gradi della scala Ritcher. Il generale Kim Jong-un è il dittatore della Corea del Nord. E’ il capo di stato più giovane al mondo non raggiungendo i trent’anni d’età. Nipote del Presidente Eterno Kim Il-Sung e figlio del Caro Leader Kim Jong-il è il Comandante Supremo dell’Esercito Popolare di Corea che tiene tutti col fiato sospeso. Guida il paese più militarizzato al mondo, la cui economia ruota essenzialmente sull’industria bellica. Nella Corea del Nord è l’esercito a disporre, con assoluta precedenza, delle risorse del paese e a dettare la politica sia interna che estera. Queste condizioni, unite all’isolamento politico/economico e ad alcune calamità naturali, hanno causato un notevole impoverimento generale. Secondo Amnesty International e Human Rights Watch, i nord-coreani sono uno dei popoli più brutalizzati al mondo a causa delle severe restrizioni imposte alla loro libertà personale, politica ed economica. I media Nord-coreani sono posti sotto stretto controllo sia all’interno che dall’esterno del paese. Nonostante la costituzione preveda libertà di stampa e di parola, il Governo proibisce l’esercizio di tali diritti. La libertà di religione sarebbe sancita dal 1998 ma, come tutti i paesi di stampo marxista-leninista, viene praticato e sostenuto l’ateismo di stato enfatizzando le caratteristiche dei leader politici riveriti in vari aspetti della vita sociale con toni mistici volti al culto della personalità. E’ in questo contesto che trova terreno fertile il germe della guerra che da oltre sessant’anni scandisce le vite di oltre venticinque milioni di abitanti. Il mondo libero è avvisato: la Corea del Nord è armata ed ha lanciato il proprio messaggio. Il prossimo 15 aprile saranno celebrati i festeggiamenti per la nascita del Presidente Eterno Kim Il-Sung e non manca molto per capire se tale avvenimento porterà con se le tragiche conseguenze di una guerra nucleare o dei nuovi mattoni per una pace sempre più lontana.

www.DanieleDiBiasi.com

Pubblicato il 4 aprile 2013, in politica internazionale con tag , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: